mercoledì, Novembre 20, 2019
Home > Mondo > Superate mille lingue. Il record di traduzioni del sito dei Testimoni di Geova

Superate mille lingue. Il record di traduzioni del sito dei Testimoni di Geova

Sono 1.000. Anzi 1.002. È questo lo stratosferico numero di lingue in cui viene tradotto il sito www.jw.org/it/ il sito ufficiale dei Testimoni di Geova, di gran lunga il più tradotto al mondo. Il sito ha raggiunto quota 1.000 il 4 novembre per poi aggiungere altri due idiomi nei giorni seguenti. Si va dal kalangha parlato nello Botswana al tedesco di Pennsylvania, dal tibetano all’islandese, dal uzbeko in caratteri latini a nove versioni di arabo, dal nepalese a sei idiomi cinesi, solo per fare qualche esempio. In più le informazioni sono disponibili in 100 lingue dei segni.

Il numero di traduzioni stacca notevolmente altri siti, anche i più blasonati e ultrafamosi. Per esempio si calcola che wikipedia sia tradotto in quasi 300 lingue che chiaramente non sono poche, ma 700 in meno di jw.org. Quali numeri raggiungono le aziende commerciali che hanno verificato statisticamente che i potenziali clienti acquistano più facilmente se i prodotti sono presentati da testi scritti nella loro lingua madre? Samsung e Apple sono all’avanguardia in questo campo rispettivamente con 166 e 125 lingue tradotte sui loro portali. E Google? Parlare di una vera e propria “traduzione” di Google forse è un po’ forzato visto il pochissimo testo contenuto. In ogni caso  il sito ufficiale Google è tradotto in 164 lingueanche se le comunicazioni e le informazioni sul funzionamento del motore di ricerca vengono date per lo più in inglese e in pagine non tradotte.

Che dire degli organi politici internazionali? Il sito ufficiale delle Nazioni Unite è disponibile in 6 lingue mentre un sito collegato all’ONU che funge da Centro Informazioni delle Nazioni Unite in 13. Quello dell’Unione Europea è disponibile in 24 lingue mentre quello del Vaticano in 10 lingue.


Ma cosa significa e che tipo di lavoro comporta tradurre in mille lingue un sito compresi i numerosi contenuti digitali presenti, come avviene nel caso di jw.org? “Tradurre testi religiosi in così tante lingue non è un compito semplice- si legge nel sito dell’Agenzia di traduzioni professionali Pangean che ha preso in esame il fenomeno- Richiede il supporto di un’entusiasta comunità desiderosa di usare la traduzione come mezzo per comunicare un significato importante.

Qualsiasi traduttore professionista vi direbbe che tradurre un sito in 5 o 10 lingue, e gestendo non solo la traduzione ma anche la pubblicazione, non è un compito semplice. La traduzione in così tante lingue è un’enorme sforzo. Chiunque sia stato coinvolto nell’internazionalizzazione di un sito web farà riferimento al lavoro di squadra e alle risorse richieste.

L’approccio dei Testimoni di Geova – continua l’articolo- merita un caso di studio a sé stante perché hanno tradotto meticolosamente verso il loro obiettivo e sono riusciti a fornire al loro pubblico i testi nella lingua di loro scelta. Altre religione, anche di portata maggiore, non hanno fatto ciò”.

Sempre relativamente il numero di lingue impiegate nel sito jw.org, Eurotrad.com un’azienda di traduzioni e interpretariato che opera a livello globale afferma: “Si tratta di un’operazione culturale immane, dal momento che la maggior parte dei testi contenuti nel sito jw.org è parte delle Sacre Scritture.Il sito infatti, oltre a fornire una lunga serie di approfondimenti su tematiche ritenute rilevanti (l’educazione religiosa dei bambini, la depressione adolescenziale, l’importanza di una dieta equilibrata e molte altre), offre ai propri utenti la traduzione integrale della Bibbiain un formato digitale pensato per favorire lo studio dei testi sacri.” La stessa agenzia definisce “davvero titanica l’impresa portata a compimento da questa organizzazione religiosa”.

Lo stesso sito jw.org spiegando il perché di tali sforzi fornisce la seguente motivazione: “I siti Web commerciali di solito limitano i loro sforzi alle lingue che saranno significativamente redditizie. Per i Testimoni di Geova, tuttavia, il profitto non è il nostro motivo. Il nostro obiettivo è diffondere il messaggio della Bibbia a tutti coloro che sono desiderosi di ascoltarlo in modo semplice e accattivante.” Siamo dunque nello spirito della “mission” dei testimoni di Geova che è quella proverbiale di evangelizzare tutto il mondo se possibile. Una forza di volontà mescolata a fervore religioso, uso avanguardistico delle tecnologie, volontariato e professionalità nello stesso tempo.

Record mondiale questo delle lingue del sito, che va ad affiancare e non casualmente si potrebbe dire a questo punto, quello delle due riviste più diffuse al mondo: La Torre di Guardia e Svegliatevi! sempre edite dai testimoni, che hanno rispettivamente una tiratura di oltre 83 e 64 milioni di copie per ogni numero.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: