domenica, Novembre 29, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “SABATO CLASSICA” del 23 novembre alle 18.55 su RAI 5: inventare il tempo  

Anticipazioni per “SABATO CLASSICA” del 23 novembre alle 18.55 su RAI 5: inventare il tempo  

sabato classica
Anticipazioni per “SABATO CLASSICA” del 23 novembre alle 18.55 su RAI 5: inventare il tempo  
Risultati immagini per sabato classica rai facebook
Davvero Bach ha composto le Variazioni Goldberg come ninna nanna per un diplomatico che aveva perduto il sonno? Ed è mai esistito un signor Goldberg? Lo svela il nuovo episodio della serie “Inventare il tempo”, condotta dal giornalista e storico della musica Sandro Cappelletto, in onda sabato 23 novembre alle 18.55 su Rai5. Al pianoforte è Ramin Bahrami. Un’Aria iniziale, poi trenta Variazioni – organizzate secondo un ordine sempre uguale e sempre diverso – e poi ancora, per chiudere, l’Aria (Bach usa proprio questa parola italiana) con cui il percorso era iniziato. Johann Sebastian Bach, rigoroso come un matematico, fantasioso come un giocoliere. A seguire, alle 19.50, un’altra puntata del programma propone il “Quartetto per archi op. 125 N. 1” di Franz Schubert, interpretato dal Quartetto Sincronie (Human Vaziri, violino; Nicola Russo, violino; Arianna Bloise, viola; Jo-Chan Lin, violoncello). Vienna, 1813: Franz Schubert è un sedicenne che studia per diventare maestro e poter così aiutare il padre nella scuola elementare che ha aperto alla periferia di Vienna. Ma lui ha in mente altro: vuol diventare compositore, vivere di musica. In questo quartetto per archi, scritto proprio nel mese in cui lascerà, non senza contrasti con le autorità, l’Imperial Regio Convitto, e rimasto a lungo sconosciuto, emergono prepotenti alcuni tratti salienti di una personalità d’artista che da lì a breve eromperà in tutta la sua grandezza.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *