mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home > Mondo > Attacco con autobomba a Mogadiscio, il peggiore che si ricordi. Decine le vittime, feriti studenti e bambini

Attacco con autobomba a Mogadiscio, il peggiore che si ricordi. Decine le vittime, feriti studenti e bambini

mogadiscio

SOMALIA – Almeno 76 persone sono rimaste uccise e molte sono state ferite in un attacco effettuato tramite autobomba nella capitale somala Mogadiscio.

L’agente di polizia Mohamed Hussein ha riferito che l’esplosione ha preso di mira una esattoria durante l’ora di punta. Si tratta del peggior attacco degli ultimi anni.

Circa 100 feriti, compresi i bambini, sono stati trasportati d’urgenza in ospedale a Mogadiscio

Circa 100 feriti, compresi i bambini, sono stati trasportati d’urgenza in ospedale. Tra loro anche diversi studenti universitari che avevano viaggiato in autobus. Un pennacchio di fumo nero si è levato sopra la capitale, contrassegnando uno degli attacchi più letali a Mogadiscio nella memoria recente.

Ci sono state segnalazioni contrastanti sul numero di vittime. Parlando con Al Jazeera, il consigliere del sindaco di Mogadiscio ha dichiarato che il bilancio delle vittime “al momento è sopra i 90”.

“Il bilancio delle vittime andrà con grande probabilità ad aumentare”, ha detto Hodan Ali, aggiungendo che l’esplosione è avvenuta all’incrocio Ex-Control.

Haru Mutasa di Al Jazeera ha affermato che tra le vittime c’erano poliziotti somali.

“Possiamo aspettarci senza ombra di dubbio che il numero di morti e feriti vada ad aumentare”, ha detto, parlando da Nairobi. “Molti funzionari affermano che la loro priorità è cercare di aiutare coloro che sono stati feriti, cercando di portarli in ospedale il più rapidamente possibile e poi, ovviamente, contare i morti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *