mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: ora è ufficiale, da oggi la Sambenedettese calcio ha un nuovo proprietario, si tratta del produttore Domenico Serafino

Sport, Samb: ora è ufficiale, da oggi la Sambenedettese calcio ha un nuovo proprietario, si tratta del produttore Domenico Serafino

di Marco De Berardinis

Nel pomeriggio di mercoledì 10 giugno presso uno studio notarile di Roma, è avvenuto il passaggio di proprietà

Da pochi minuti è arrivata l’ufficialità, la Sambenedettese calcio è passata da Franco Fedeli al produttore italo argentino Domenico Serafino. Dopo quasi cinque anni si chiude l’era Fedeli in riva all’Adriatico. L’ufficialità è stata data dalla stessa società rivierasca sul proprio sito con questo comunicato:

S.S. Sambenedettese comunica che, in data odierna, è stato perfezionato l’accordo per la cessione del club: Franco Fedeli ha ceduto a titolo oneroso la società al produttore Domenico Serafino che da questo momento è proprietario e presidente della Samb.

Queste le prime parole del neo presidente rossoblu:
“Sono orgoglioso ed entusiasta – ha detto il neo presidente rossoblu -: sono consapevole dell’impegno che prendo oggi con una città che ama e vive la sua storia calcistica con passione emozionante e coinvolgente. E sono consapevole anche di quanto lavoro c’è da fare per crescere insieme e per andare verso la giusta direzione: a piccoli passi, giorno dopo giorno, per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

Il primo obiettivo a breve termine è proprio quello della disputa dei playoff: “Nonostante il difficile momento che abbiamo vissuto a causa del Covid-19 – ha proseguito Serafino – oggi possiamo provare a giocarci la fine di questa stagione attraverso i play off. Ho parlato con mister Montero e con il ds Fusco e ci siamo subito messi al lavoro per disputare queste gare: anche i ragazzi hanno risposto con entusiasmo e stanno tornando in città per seguire i protocolli previsti e per iniziare ad allenarsi”.

Nei prossimi giorni il presidente Domenico Serafino incontrerà la stampa.