sabato, Settembre 18, 2021
Home > Italia > Caso Gregoretti: rinvio a novembre per sentire in aula Conte e Ministri

Caso Gregoretti: rinvio a novembre per sentire in aula Conte e Ministri

caso gregoretti

Caso Gregoretti, G.U.P. : in aula Conte e ministri, primo round a favore di Salvini

Tribunale di Catania

Per il caso Gregoretti il primo round è andato a favore di Matteo Salvini stamattina all’udienza di fronte al Giudice dell’Udienza Preliminare al Tribunale di Catania.

E’ stata infatti accolta la richiesta di Salvini di sentire a processo il premier Conte ed i ministri coinvolti per dimostrare come la decisione di rallentare lo sbarco dei clandestini dalla nave Gregoretti fosse stata assunta collegialmente dall’allora governo gialloverde come già accaduto nell’analogo caso Diciotti, al di là dalle giravolte del Movimento 5stelle che in questo caso in Parlamento ha votato contro l’ex Ministro degli Interni Salvini mandandolo a processo.

Infatti il Gup di Catania, su richiesta della difesa e delle parti civili, ha disposto un’ulteriore attività istruttoria nell’ ambito del procedimento per Salvini sul caso Gregoretti. Ha quindi disposto, tra l’altro,l’audizione del premier Conte e degli ex ministri Toninelli e Trenta per il 20 novembre.Ascoltati invece il 4 dicembre i ministri Di Maio e Lamorgese. Disposta anche l’acquisizione di documenti sugli altri sbarchi dello stesso periodo. La procura, come già nella prima fase del coordinamento, ha chiesto l’archiviazione per Salvini.

Gregoretti,Salvini: “Bene, non ero solo”

“Era la mia prima volta in tribunale da potenziale colpevole e imputato, sono assolutamente soddisfatto di aver sentito da parte di un giudice che quello che si è fatto non l’ho fatto da solo. Era parte di una procedura”. Così il leader della Lega,Salvini a Catania, dopo l’udienza preliminare sul caso Gregoretti. “Per me anche Conte e gli altri ministri sono innocenti come me”, aggiunge,”avrei potuto dire il contrario per spirito di vendetta. E invece io spero che vengano qua per mezz’ora e poi si occupino di altro”.

Salvini a Catania per il caso Gregoretti: è il giorno del giudizio

“Non mi era mai capitato nella vita, ma c’è sempre una prima volta. Andrò in Tribunale con l’animo tranquillo e la coscienza a posto, per aver salvato vite e difeso il mio Paese, forte anche del sostegno che mi arriva da voi e, devo dire con sorpresa, anche da molte persone che non la pensano come me ma mi hanno comunque inviato la loro vicinanza e il loro sostegno. Ho piena fiducia nei giudici, nell’Italia e negli Italiani.Senza paura, come sempre col sorriso e a testa alta”.

Così Matteo Salvini, ieri sul proprio profilo Facebook. Pochi minuti fa ha aggiunto: “Negli occhi le immagini di ieri sera, grazie a tutti coloro che sono venuti a Catania anche da molto lontano per dimostrarmi la loro vicinanza. E grazie a tutti coloro che me l’hanno dimostrata anche da casa.È per me motivo di orgoglio, onore, forza. Avanti a testa alta, con fiducia, certo di aver sempre agito per la difesa della Patria e la sicurezza degli italiani”.

Oggi per il leader della Lega Matteo Salvini è il giorno del giudizio. Si terrà infatti, questa mattina, l’udienza preliminare sul caso Gregoretti. Salvini rischia fino a un massimo di 15 anni per sequestro di persona nei confronti dei 131 migranti che rimasero 4 giorni sulla nave militare italiana Gregoretti, prima di poter sbarcare.

Nel frattempo, sempre per stamattina, in Piazza Montecitorio, il Circolo culturale “Nuove Frontiere onlus” ha indetto una manifestazione dal titolo “Sostenere Salvini per difendere la Costituzione“.

“Saremo lì – si legge nella nota ufficiale – per ribadire vicinanza e solidarietà al segretario della Lega, Sen. Matteo Salvini, che sarà in tribunale a Catania in veste d’imputato e con il rischio di una condanna fino a 15 anni di reclusione, ma, lo scopo principale di questa riunione è il voler ribadire, come valore fondamentale per ogni italiano, la difesa degli artt. 1 e 52 della Costituzione. La palese violazione dei quali ci fa giungere direttamente alla brutta vicenda del processo in corso al sen. Matteo Salvini”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net