giovedì, Ottobre 28, 2021
Home > Italia > Sparatoria ad Ardea: morti un anziano e due bimbi. L’attentatore si è suicidato

Sparatoria ad Ardea: morti un anziano e due bimbi. L’attentatore si è suicidato

pesaro

Sparatoria ad Ardea: morti un anziano e due bambini. L’attentatore si è suicidato

Le forze dell’Ordine hanno fatto irruzione nell’abitazione del 34enne che si è barricato in casa dopo aver dato il via alla sparatoria, avvenuta vicino al Consorzio Colle Romito ad Ardea, nei pressi di Roma, provocando la morte di un anziano in bicicletta e di due bambini. Inizialmente si pensava che uno dei due bimbi potesse sopravvivere, ma purtroppo non ce l’ha fatta. Ignote le motivazioni del gesto. Quello che è certo è che il 34enne aveva una situazione psichiatrica alle spalle e che aveva manifestato comportamenti instabili nei giorni precedenti. Sei i colpi esplosi in tutto. L’attentatore si è tolto la vita. Lo confermano i militari.

La vicenda si colloca nella tarda mattinata di oggi, intorno alle 11. Il 34enne, che lavora all’interno del Consorzio, ha aperto il fuoco. Non tutti i colpi sono andati fortunatamente a buon fine. Sono infatti stati poi recuperati i bossoli. Dopo la sparatoria l’uomo si è barricato in casa.

“Il primo a non farcela è stato il bimbo più piccolo, poi purtroppo è mancato anche il secondo bambino. Gli operatori intervenuti sul posto hanno impiegato tutti gli sforzi possibili per salvare le vittime con ripetuti tentativi di rianimazione, ma la situazione è apparsa fin da subito compromessa”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Sono profondamente scosso per l’accaduto ed esprimo tutto il mio rammarico e le più sentite condoglianze ai familiari e all’intera comunità di Ardea che oggi vive un terribile lutto per questa tragedia”, ha aggiunto. 

“Tutte le persone coinvolte sono residenti del Consorzio, compresa la persona che ha sparato. Ho fornito tutte le indicazioni necessarie ai carabinieri, spero che venga preso al più presto”, ha detto il sindaco di Ardea, Mario Savarese, secondo cui la tragedia sarebbe avvenuta “per futili motivi”. I due bimbi, al momento degli spari, stavano giocando davanti a casa, mentre l’anziano, che secondo il primo cittadino sarebbe il nonno dei due piccoli, passava in bicicletta. Il padre dei bambini, ha riferito Savarese, è ai domiciliari nel comprensorio, e tra lui e l’aggressore ci sarebbe un rapporto di parentela.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net