giovedì, Settembre 23, 2021
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: report del terzo giorno di ritiro in quel di Massignano (AP)

Sport, Samb: report del terzo giorno di ritiro in quel di Massignano (AP)

di Marco De Berardinis – Samb

In tema mercato, non è stata abbandonata del tutto dalla Samb la pista che porta all’ex Melchiorri e ad Alessandro Polidori

Terzo giorno di ritiro per i rossoblu nel borgo medievale di Massignano (AP), i ragazzi di Montero al mattino si sono recati presso i vivai Acciarri dove hanno iniziato a correre per la tenuta atletica, mentre nel pomeriggio consueta seduta tecnica con schemi e palla al campo sportivo. A conclusione dell’allenamento una partitina a campo ridotto con porte e portieri.

Nonostante i rossoblu siano partiti per il ritiro con una rosa quasi al completo, il ds Fusco sta lavorando alacremente per completare la stessa, a tal proposito per l’attacco si fanno sempre più insistenti le voci che accosterebbero l’ex rossoblu Federico Melchiorri e Alessandro Polidori alla Samb per completare un attacco stellare, il tempo per adegiuare la rosa ce n’è in abbondanza, visto che il calciomercato chiuderà i battenti il 5 ottobre

Mentre per il centrocampo, reparto che ha bisogno di essere completato, i nomi che circolano sono quelli di Marco Armellino del Monza, del’ex Carlo Ilari del Teramo e di Domenico Mungo del Cosenza.

L’Associazione Sportiva Sambenedettese s.r.l.,[3][4] meglio nota come Sambenedettese, o altresì nota con le abbreviazioni usate da media e tifosi Samb e Samba, è una società calcistica italiana con sede nel comune di San Benedetto del Tronto. Nella stagione 2020-2021 milita nel girone B del campionato di Serie C, terzo livello del campionato italiano di calcio.

Fondata il 4 aprile 1923 in seguito alla fusione di 3 squadre locali (Fortitudo, Serenissima, Forza e Coraggio), vanta 67 campionati nell’area del professionismo, di cui 21 partecipazioni al campionato di Serie B; ha trascorso buona parte della propria storia in Serie C e Serie C1.[5] I periodi più vittoriosi della Sambenedettese sono ascrivibili alle presidenze di Domenico Roncarolo, che guidò la società dal 1948 al 1966,[6] e Ferruccio Zoboletti alla guida della società dal 1981 al 1990.[7] Il suo palmarès annovera una Coppa Italia Serie C.[8]

La squadra marchigiana si collocava al 41º posto nella classifica perpetua della Serie B e al 58º posto nella graduatoria della tradizione sportiva italiana secondo i criteri della FIGC.

I colori sociali della Sambenedettese, il rosso e il blu, richiamano i colori indossati dal soldato-martire Benedettosanto patrono della città, e sono anche i colori dello stemma cittadino.